“100 Afriche”, il programma del festival di Africa Rivista

This article is also available in: Italiano

Tutti gli eventi più interessanti di 100 Afriche, il festival di Africa Rivista dal 7 al 8 giugno a Milano

Il programma di 100 Afriche

Venerdì 7 giugno

Rito del tè

Tè alla menta e racconti del Sahara con bazar di artigianato Tuareg con Moussa Annour, mercante, musicista e cantastorie del Niger. In cortile

Visita guidata alla mostra di maschere “Spiriti d’Africa”

Mostra di maschere e feticci dell’Africa nera a cura di Mohamed Ba, attore e mediatore culturale. Ingressi 5 €, prenotazione obbligatoria. Tel. 375/5353235 (invia messaggio WhatsApp o chiama nella fascia oraria 10/17 da lunedì a venerdì). La mostra sarà liberamente visitabile, dalle ore 16 alle 23, senza biglietto d’ingresso, salvo che nelle fasce orarie in cui sono programmate le visite guidate del curatore. In Sala Bianca

Mostra fotografica “100 Afriche”

Cento spettacolari immagini di articoli e reportage della Rivista Africa che raccontano splendori e orrori, angosce e speranze. È un lavoro corale e controcorrente firmato da giornalisti e fotografi impegnati a svelare storie e notizie ignorate da tv e stampa mainstream. Un mosaico a tinte forti, pieno di contrasti, luci e ombre… da cui traspare l’infinita varietà e l’insopprimibile vitalità di popoli assetati di riscatto. Un invito a guardare all’Africa (e alle sue genti) con occhi nuovi. Ingresso libero. In Sala Mostre

Italiapartheid – Stranieri nella penisola del razzismo

Inchiesta shock sul razzismo in Italia. Leonardo Palmisano, scrittore e sociologo, presenta il suo nuovo libro “Italiapartheid – stranieri nella penisola del razzismo” (Fandango) frutto di una lunga inchiesta che lo ha visto raccogliere testimonianze e confessioni di immigrati (ma anche di cittadini italiani di pelle nera) nelle periferie delle città del nord e sud Italia, nei ghetti dei braccianti, nei luoghi di partenza e di arrivo delle migrazioni… testimonianze scioccanti che ci restituiscono un’immagine amara, buia, della società in cui viviamo. Conduce Meraf Villani, redattrice della Rivista Africa. Partecipazione gratuita, posti limitati, prenotazione consigliata. Tel. 375/5353235 (invia messaggio WhatsApp o chiama nella fascia oraria 10/17 da lunedì a venerdì). In Sala Cinema

Disegna con le sabbie

Laboratorio di pittura con le sabbie dell’Africa. Per bambini dai 5 anni in su. A cura degli artisti Viola Vento e Alioune Badara Ndiaye del Gruppo per le Relazioni Transculturali. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria. Tel. 375 5353235 – (invia messaggio WhatsApp o chiama nella fascia oraria 10/17 da lunedì a venerdì). Biblioteca o cortile

Viaggio in Eritrea

Immagini e parole sulla perla Corno d’Africa, sospesa tra l’Altopiano e il Mar Rosso: dai retaggi coloniali di Asmara al fascino decadente di Massawa, fino all’incanto di colori delle isole Dahlak. A cura del tour leader Massimo Bicciato e della scrittrice Erminia Dell’Oro. Durante l’evento sarà presentato il viaggio in Eritrea (dal 16 al 26 aprile 2025) dalla Rivista Africa in collaborazione con La Compagnia del Mar Rosso. Partecipazione gratuita, posti limitati, prenotazione consigliata. Tel. 375/5353235 (invia messaggio WhatsApp o chiama nella fascia oraria 10/17 da lunedì a venerdì). In Sala Cinema

Accoglienza e migrazioni dall’Africa – Conferenza e dibattito

Le navi umanitarie sono taxi del mare amiche dei trafficanti? Sarà un’estate di grandi sbarchi? Cosa accade nel Mediterraneo e in nord Africa? Conoscere la realtà per vincere le paure e svelare le fake news. Si confrontano e dialogano con il pubblico: Luciano Scalettari (giornalista, presidente di ResQ – People Saving People), Michelangelo Severgnini (regista, autore de “L’urlo“, “Una storia antidiplomatica“, “Io no capitano“), Rajea Bezzaz (inviata di Striscia la Notizia, autrice di inchieste sul delicato equilibrio tra accoglienza e ospitalità degli immigrati), Samuele Davide Molli (sociologo, esperto di migrazioni, ricercatore presso l’Università degli Studi di Milano), Alessandro Rocca, (regista di “A nord di Lampedusa“, “La Lista del Console“, “African Dreamers“). Modera Marco Trovato, direttore editoriale della Rivista Africa. Nel Giardino delle Meraviglie o in Sala Grande

Cena africana

Ristorante e bar aperti (cucina eritrea, birre, cocktail). Musica africana. Consigliata la prenotazione: inviare un messaggio Whatsapp al numero 349.6432404. Attenzione: i posti prenotati non possono essere occupati prima dell’orario previsto e devono essere liberati alle ore 22, almeno che non si intenda assistere agli eventi in programma. Nel Giardino delle Meraviglie, in Cortile e in Veranda

La kora del griot

Accompagnamento musicale per chi a cena cura di Yaya Dembele, musicista e griot del Burkina Faso. I griot sono i “maestri delle parole”, cioè i cantastorie incaricati di tramandare la storia, le leggende, nonché le gesta eroiche dei principi e re, con l’accompagnamento musicale. La kora è un’arpa di origine africana, in particolare del Mali, Guinea, Senegal e Gambia. Il suo suono, inconfondibile e armonioso, ha accompagnato per secoli la vita nei villaggi e nelle corti dell’Africa Nera e ha fatto innamorare tanti grandi musicisti una volta sbarcato in Occidente. Nel Giardino delle Meraviglie. Ingresso libero per chi cena

Sabato 8 giugno

Rito del tè

Tè alla menta e racconti del Sahara con bazar di artigianato Tuareg con Moussa Annour, mercante, musicista e cantastorie del Niger. In cortile

Visita guidata alla mostra di maschere “Spiriti d’Africa”

Mostra di maschere e feticci dell’Africa nera a cura di Mohamed Ba, attore e mediatore culturale. Ingressi 5 €, prenotazione obbligatoria. Tel. 375/5353235 (invia messaggio WhatsApp o chiama nella fascia oraria 10/17 da lunedì a venerdì). La mostra sarà liberamente visitabile, dalle ore 11 alle 23, senza biglietto d’ingresso, salvo che nelle fasce orarie in cui sono programmate le visite guidate del curatore. In Sala Bianca

Bianchi o neri? Il whitewashing dell’Antico Egitto

Film e libri di storia raffigurano faraoni, regine e dignitari dell’Antico Egitto con la pelle chiara. Ma la grande civiltà delle piramidi era africana e ci sono prove certe che molti dei suoi protagonisti fossero neri. A fare luce su questo paradosso – ispirato da pregiudizi razziali – sarà lo studioso Stefano Anselmo, che da anni conduce ricerche sul vero volto degli Antichi Egizi, sfatando luoghi comuni e pregiudizi, svelando i segreti sulla reale fisionomia di Nefertiti, Tutankhamon, Cleopatra… Partecipazione gratuita, posti limitati, prenotazione consigliata. Tel. 375/5353235 (invia messaggio WhatsApp o chiama nella fascia oraria 10/17 da lunedì a venerdì). In Sala Cinema

Viaggio a Bobo-Dioulasso (Burkina Faso)

Bobo-Dioulasso è la capitale culturale, nonché la seconda più grande città, del Burkina Faso. Un luogo di grande fascino, dove l’arte oratoria dei griots, i cantastorie tradizionali, si plasma con le forme intimiste dell’architettura saheliana, dove la parola modella l’argilla e dove la musica dà vita agli spazi urbani durante i matrimoni e le celebrazioni di quartiere. Il ritmo quotidiano è scandito dal suono delle donne che preparano il to’, la polenta, dall’intensa attività dei mercati mattutini e infine dalle storie narrate nei maquis serali. Racconti a cura di Chiara Rigotti, da più di 20 anni impegnata in lavori di progettazione e ricerca nell’architettura ecologica, autrice del libro Bobo-Dioulasso, appena pubblicato da OG ZERO, che dialogherà con Federico Monica, architetto e urbanistica, esperto di slum, insediamenti informali e sviluppo urbano in Africa subsahariana, fondatore dello studio Taxibrousse ed editorialista della Rivista Africa. Partecipazione gratuita, posti limitati, prenotazione consigliata. Tel. 375/5353235 (invia messaggio WhatsApp o chiama nella fascia oraria 10/17 da lunedì a venerdì). In Sala Cinema

Viaggio a Tunisi

Capitale poliedrica, con una vocazione moderna e una storia antica, la città di Tunisi non finisce di sorprendere. La sua splendida medina – Patrimonio Mondiale protetta dall’Unesco – custodisce edifici che celano musei, luoghi di cultura e sale da tè. Alle sue porte si estendono quartieri pittoreschi dalle belle facciate 1900, mentre in periferia ristoranti chic e luoghi di svago si susseguono nei nuovi quartieri. Presentazione del libro di Francesca Spinola “BLU TUNISI – Viaggio nella città e nei suoi cinque storici villaggi” (Infinito Edizioni). Si tratta di un racconto della città dal punto di vista storico, sociale, culturale, fra passato e presente, con anche indicazioni di luoghi da visitare. L’autrice dialoga con Giada Frana, direttrice della rivista L’Altra Tunisia. Partecipazione gratuita, posti limitati, prenotazione consigliata. Tel. 375/5353235 (invia messaggio WhatsApp o chiama nella fascia oraria 10/17 da lunedì a venerdì). In sala Cinema

La voce libera delle donne (poesie africane)

La forza delle parole, il coraggio della poesia delle donne. AfroWomenPoetry è un progetto socio-culturale che mira a far conoscere e promuovere la produzione poetica femminile dei Paesi dell’Africa. Che è caratterizzata da attivismo e impegno civico. Ce ne parla la fondatrice, Antonella Sinopoli, che da anni viaggia per il continente africano al fine di raccogliere la voce delle donne amplificarla. Letture e declamazioni di poesie. Partecipazione gratuita, posti limitati, prenotazione consigliata. Tel. 375/5353235 (invia messaggio WhatsApp o chiama nella fascia oraria 10/17 da lunedì a venerdì). Nel Giardino delle Meraviglie o in Sala Cinema

Gioca e prova la tua cultura sull’Africa

Redizi è un divertente gioco da tavolo che invita a scoprire il bello dell’Africa e a testare la propria conoscenza sul continente africano: dalla storia alla scienza, dalle ricchezze naturali a quelle artistiche e culturali. Vieni coi tuoi amici a provare il gioco assieme al suo creatore, Issa Yerima, cittadino togolese residente in Italia, mettiti alla prova, scopri in allegria tante curiosità sul continente africano. Partecipazione gratuita riservata ai maggiori di 15 anni, prenotazione consigliata. Tel. 375/5353235 (invia messaggio WhatsApp o chiama nella fascia oraria 10/17 da lunedì a venerdì).

L’Africa contesa

Nel nuovo disordine mondiale – segnato da guerre laceranti e crescente instabilità – l’Africa è tornata a essere il tassello centrale del puzzle geopolitico. A differenza del passato, non è più disposta a subire gli eventi della storia: vuol essere padrona dei propri destini. Le ricchezze del continente fanno gola. Ma ora i leader africani promettono di arrestarne il saccheggio. Un libro fresco di stampa, Africa Contesa (Infinito edizioni), aiuta a capire cosa stia accadendo al di là del Mediterraneo. Ce ne parla l’autore, il giornalista Enzo Nucci, per 16 anni corrispondente della Rai per l’Africa, che dialogherà con Marco Trovato, direttore editoriale della Rivista Africa. Sala Cinema o nel Giardino delle Meraviglie

Sfilata e performance afro-brasiliana

Fatevi conquistare dai ritmi irresistibili di “Arrastão de Yemanjà”, corteo musicale e danzante, bianco e celeste, in onore della dea del mare del Candomblè, religione afro-brasiliana. A cura dell’omonimo movimento fondato da Kal Dos Santos, attore compositore cantante e percussionista originario di Salvador De Bahia. In Cortile o Sala Grande

Ritmi, canti e danze dell’Africa

Immancabili anche quest’anno i balli coreografici, i canti palpitanti e le percussioni indiavolate dell’associazione Karamogo. Una performance da brividi. Insopprimibile. In Cortile o Sala Grande

L’Afrique c’est chic

Torna a grande richiesta la sfilata di moda di Kechic, sartoria sociale italo-senegalese… più luccicante che mai con le sue modelle in abiti bazin e impreziosite da gioielli etnici creati in collaborazione con Opella, fucina di meraviglie. Nel Giardino delle Meraviglie in Sala Grande

Viaggio in Ciad, tra nomadi, deserti pieni di vita

Viaggio per immagini e parole alla scoperta del deserto più selvaggio e ricco di vita. La breve conferenza, tenuta da due dei massimi esperti italiani di Sahara, i fratelli Tommaso e Rocco Ravà, illustrerà le vivacità delle feste del Gerewol che ogni anno radunano i Wodaabe, gli affascinanti pastori nomadi Fulani la cui origine si perde nella preistoria, per poi proseguire nell’illustrare le bellezze segrete del massiccio dell’Ennedi: un territorio dal carattere duro ma ammaliante, che vanta grandiose sculture di roccia – sulle cui pareti campeggiano migliaia di pitture e incisioni rupestri – scolpite in milioni di anni dal vento e dall’acqua, e che cela inaspettate isole verdeggianti, rifugi preziosi per uomini e animali. Durante la serata saranno fornite informazioni sul viaggio in Ciad organizzato ad ottobre in collaborazione tra la Rivista Africa e il tour operator Spazi d’Avventura. Al termine sarà possibile sorseggiare il gustoso e dissetante tè alla menta dei Tuareg. Partecipazione gratuita, posti limitati, prenotazione consigliata. Tel. 375/5353235 (invia messaggio WhatsApp o chiama nella fascia oraria 10/17 da lunedì a venerdì). In Sala Cinema

Alassane Badboy

Giovane musicista senegalese in tour in Italia, Alassane Badboy si contraddistingue per una proposta di suoni innovativi, radicati nella cultura dell’Africa occidentale e influenzati da suoni internazionali e panafricani, come soul, reggae, afro-pop, afro-rock, funk, salsa. Dà una forte importanza alla scrittura di canzoni in lingua wolof e alla decolonizzazione della narrazione senegalese/africana attraverso una fotografia fresca e realistica della sua realtà. Il Sufismo è un elemento forte nella sua creazione, così lo è il Panafricanismo. Le sue ispirazioni provengono da grandi artisti e performer come Aminata Fall, Youssou N’dour & Baaba Mall, Fela Kuti… Ingresso libero con consumazione. Nel Giardino delle Meraviglie o in Sala Grande

Cinema africano

Proiezione di cortometraggi di registi africani. “Dusk” (15′) del senegalese Awa Moctar Gueye e “Muna” (19′) della somala/britannica Warda Mohamed. Due brevi film dall’Africa e sull’Africa: divertenti, appassionanti, commoventi. Presentati da Annamaria Gallone, critica cinematografica della Rivista Africa, co-direttrice del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL. In collaborazione con Associazione COE. Nel Giardino delle Meraviglie o in Sala Cinema

E tu? A quale parteciperai?

Seguimi su facebook, Spotify, YouTube e Instagram, oppure sul canale Telegram; trovi tutti i link in un unico posto: qui. Ogni like, condivisione o supporto è ben accetto e mi aiuta a dedicarmi sempre di più alla mia passione: raccontare il Medio Oriente ed il “mondo islamico”

Leave a Reply