La 33ª edizione del Festival del Cinema Africano d’Asia e America Latina

This article is also available in: English

La 33ª edizione del Festival del Cinema Africano d’Asia e America Latina con la lista dei suoi film più legati alle tematiche di Medio Oriente e Dintorni

La 33ª edizione del Festival del Cinema Africano d’Asia e America Latina

Per questa edizione la zebra si fa in tre: 3 zebre come i 3 continenti che da 33 raccontiamo attraverso le voci di registi e registe, 3 zebre che richiamano alla simbologia del 3 numero perfetto e invitano all’armonia, all’unità nel rispetto delle diversità in un momento storico così conflittuale e divisivo. La programmazione cinematografica prende il via ufficialmente con la Cerimonia d’apertura di venerdì 3 maggio, ospitata per il secondo anno al Cinema Godard di Fondazione Prada.  10 giorni di proiezioni, incontri con gli autori, eventi speciali sul cinema e le culture dei 3 continenti in diverse location: Cineteca Milano ArlecchinoCinema Godard e Auditorium San Fedele e attraverso quattro sezioni principali:

Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina

Concorso Lungometraggi “Finestre sul Mondo“, fiction e documentari in un’accurata selezione delle ultime produzioni provenienti dai tre continenti.
Concorso Cortometraggi Africani con i migliori brevi film (fiction e documentari) realizzati da registi provenienti da tutta l’Africa e dalla diaspora. La sezione intende promuovere giovani registi ai loro primi passi nel cinema e mostrare le nuove tendenze e le sperimentazioni del cinema africano. 
Concorso Extr’A dedicato ai film di registi italiani a confronto con altre culture per raccontare un’Italia che si fa interprete della diversità culturale. Sono selezionate in questa sezione opere girate nei tre continenti o che hanno come soggetto le tematiche dell’Italia multiculturale. 
Sezione Flash che raccoglie i film/evento del Festival: anteprime di rilievo che presentano le opere recenti di registi affermati, film acclamati dalla critica o premiati nei maggiori festival internazionali, il meglio del cinema contemporaneo che racconta e interpreta l’attualità di Africa, Asia e America Latina.

La lista di Medio Oriente e Dintorni

3 maggio

Fremont

A Fremont, città nella baia di San Francisco, Donya, una giovane rifugiata afghana che lavorava a Kabul come interprete per gli Americani, conduce un’esistenza solitaria, divisa tra il lavoro come scrittrice di frasi profetiche dei biscotti della fortuna di una piccola ditta cinese e le sedute con un eccentrico psicoterapeuta. Tormentata dall’insonnia e dal ricordo di coloro che ha lasciato a Kabul, Donya cerca l’amore. Nel cast Anaita Wali Zada, una giovane rifugiata afghana, e una delle star attualmente più richieste a Hollywood, l’attore americano Jeremy Allen White.

Cinema Godard – Fondazione Prada Ven 3 Maggio ore 20:30
Con Alessandra Speciale e Annamaria Gallone (direttrici artistiche del FESCAAAL), Babak Jalali (regista di Fremont), Paolo Moretti (curatore della programmazione di Fondazione Prada) e Anastasia Plazzotta (CEO di Wanted Cinema e membro della Giuria ufficiale del Concorso Lungometraggi)

4 maggio

Maieti

Miriam è una ragazza di 17 anni, egiziana di seconda generazione. Vive con sua madre e le sue sorelline a Milano, e come loro ha tatuata una piccola croce sul polso, segno identificativo della comunità copta ortodossa. Per Miriam quella croce diventa sempre più pesante, come le responsabilità nei confronti della famiglia, da cui tenta di evadere cercando un appiglio nel gruppo di amici.

Cineteca Milano Arlecchino Sab 4 Maggio ore 15:00
Con il regista Matteo Boscolo Gioachina (Maieti)
In collaborazione con Naga

5 maggio

Song of All Ends

Il film ci racconta la vita quotidiana del campo profughi palestinese di Shatila dopo la tragica esplosione nel porto di Beirut. Condividendo un fardello di profondo dolore con una famiglia, diventiamo inestricabilmente legati all’esperienza singolare della loro lotta per tornare a vivere.

Cineteca Milano Arlecchino Dom 5 Maggio ore 17:00
Con il regista Giovanni C. Lorusso

Bauryna salu

Secondo la tradizione nomade bauryna salu, Yersultan è affidato appena nato alla nonna. Il bimbo conduce un’infanzia molto dura tra la miniera di sale e l’umile casa della nonna con il sogno costante di ricongiungersi al padre e alla madre. Ma quando la nonna muore, Yersultan, ormai adolescente, dovrà affrontare un altro trauma: inserirsi nel nucleo familiare dei genitori che conosce appena. Ritratto psicologico intenso e coming of age di un giovane kazako, ispirato alla vita del regista.

Cineteca Milano Arlecchino, Dom 5 Maggio ore 21:15

6 maggio

I Promise You Paradise

In seguito a un violento scontro in cui ha perso i suoi amici, il diciassettenne Eissa, migrante africano in Egitto, trova inizialmente rifugio in una chiesa copta del Cairo ma è poi costretto a vagare per la città insieme alla compagna e alla sua bimba appena nata. Eissa vuole salvarle a tutti costi dalla miseria e farle raggiungere il “paradiso”.

Cineteca Milano MIC – Museo del Cinema Lun 6 Maggio ore 21:15

La voix des autres

Rim è un’interprete tunisina che lavora in Francia nelle procedure di richiedenti asilo. Cerca di aiutarli, a volte anche contravvenendo alle regole della sua professione. Ogni giorno traduce le storie di uomini e donne esiliati, le cui voci fanno riemergere interrogativi anche sulla sua stessa storia.

Cineteca Milano MIC – Museo del Cinema Lun 6 Maggio ore 19:00

7 maggio

Over The Bridge

Uomini d’affari nella moderna Lagos. Folarin Marinho può ritenersi un uomo fortunato: una moglie meravigliosa, una carriera di grande successo come Investment Banker, e tutti gli status symbol della ricchezza. Le sue intenzioni sono grandi e nobili: “Pari condizioni per tutti” è il suo mantra. Ma la strada per l’inferno è spesso lastricata di buone intenzioni e Folarin sta crollando sotto la pressione di una società sempre più corrotta e spietata. Nel cast le star nigeriane Ozzy Agu e Segilola Ogidan.

Cineteca Milano Arlecchino Mar 7 Maggio ore 21:00

9 maggio

Dilli Dark

Michael, nigeriano, vive da sei anni a Nuova Delhi (in gergo, Dilli) dove vorrebbe finire il master in economia e stabilirsi. Per sopravvivere finisce per fare il piccolo spacciatore di droga, mettendo a repentaglio i suoi piani… Divertente commedia che satirizza il razzismo e la demonizzazione degli stranieri in India, interpretata da Samuel Abiola Robinson, noto attore di Nollywood.

Cineteca Milano Arlecchino Gio 9 Maggio ore 19:00
Con il regista Dibakar Das Roy

10 maggio

Demba

Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina

Demba sta per andare in pensione dopo 30 anni di servizio presso il municipio della sua cittadina, nel nord del Senegal. Quella calda estate, mentre si avvicina il secondo anniversario della morte di sua moglie, si rende conto che non riesce proprio a “venirne fuori”. Mentre la sua salute mentale peggiora, scopre una nuova connessione con il figlio, un tempo estraneo. Riuscirà Demba a riprendersi dalla perdita senza perdere sé stesso?

Cineteca Milano Arlecchino Ven 10 Maggio ore 18:45
Con il regista Mamadou Dia

11 maggio

Dusk

Pa Kong-Kong è un uomo misterioso che porta una strana borsa sulla schiena, e nessuno sa cosa c’è dentro. Dicono che torturi ladruncoli, fuggiaschi e bambini cattivi. Vive da solo a Ñetty Mbar, un mercato deserto e cupo nella periferia di Dakar. Binta, una ragazza curiosa e coraggiosa, decide di affrontare Pa Kong-Kong nel cuore della notte. È spaventata, ma determinata a dimostrare che i suoi amici avevano sbagliato a non averla scelta come leader.

Cineteca Milano Arlecchino Sab 11 Maggio ore 15:00
Con Awa Moctar Gueye (regista di Dusk)

Muna

Muna, un’adolescente di seconda generazione, desidera disperatamente di andare in gita scolastica. Ma i suoi genitori si oppongono. Quando arriva la notizia della morte del nonno in Somalia, un nonno che non ha mai visto, viene invasa da un sentimento fino a quel momento sconosciuto…

Cineteca Milano Arlecchino Sab 11 Maggio ore 15:00
Con Awa Moctar Gueye (regista di Dusk)

Stero

Il piccolo Bruce non sopporta il rigido sistema educativo in vigore nella sua scuola. Con un cuore da guerriero e un immaginario sensei (maestro di arti marziali) al suo fianco, tenta di sfidare le ingiuste regole trasformandosi in Stero, un piccolo eroe che onora il suo vero sé e il suo spirito ribelle. Sottile e divertente omaggio al potere dell’immaginazione infantile.

Cineteca Milano Arlecchino Sab 11 Maggio ore 15:00
Con Awa Moctar Gueye (regista di Dusk)

The Kiss

Meriem e Reda sono due giovani innamorati algerini. Non sono sposati, quindi non hanno il diritto di baciarsi pubblicamente e non riescono in nessun modo a trovare un po’ di intimità. Scambiare il loro primo bacio si trasformerà in una vera e propria corsa a ostacoli…

Cineteca Milano Arlecchino Sab 11 Maggio ore 15:00
Con Awa Moctar Gueye (regista di Dusk)

My Name Is Aseman

Aseman è una giovane ragazza afgana, timida e riservata, che vive in Italia. Quando le verrà data l’opportunità di mostrarsi al mondo dovrà decidere quanto svelare di sé stessa.

Cineteca Milano Arlecchino Sab 11 Maggio ore 17:00
Con i registi Mauro Bucci (The Strong Man of Bureng), Gianluca Mangiasciutti e Ali Asgari (My Name is Aseman)

The Strong Man of Bureng

Essa, ex soldato ONU e rifugiato, è alla ricerca del benessere per sé stesso e per tutto il suo villaggio natale in Gambia, Bureng. Dopo aver ricevuto nuovi documenti in Italia, Essa avvia con successo un’attività in Europa. Bloccato in Africa dall’epidemia di Coronavirus, dovrà affrontare una delle crisi più gravi della sua vita.

Cineteca Milano Arlecchino Sab 11 Maggio ore 17:00
Con i registi Mauro Bucci (The Strong Man of Bureng), Gianluca Mangiasciutti e Ali Asgari (My Name is Aseman)

Until Tomorrow

Fereshteh studia e lavora in una tipografia a Teheran. Quello che i suoi genitori non sanno è che ha anche una figlia illegittima di due mesi. Quando il padre e la madre le annunciano una visita a sorpresa, Fereshteh deve precipitosamente nascondere la neonata. Con l’aiuto dell’amica Atefeh, si lancia in un’odissea per la città che si rivelerà piena di ostacoli.

Auditorium San Fedele Sab 11 Maggio ore 21:30
Con il regista Ali Asgari e Paolo Minuto di Cineclub Internazionale

12 maggio

The Gift

Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina

Ambientato tra le maestose montagne dell’Asia centrale, il film – ispirato a una storia vera – ha per protagonista la piccola Arno, che vive in famiglia con le sue quattro sorelle. Arno fa di tutto per apparire come un maschio per compiacere il padre e ottenere da lui amore e attenzione. Nella cultura della loro comunità, infatti, avere solo figlie femmine è motivo di vergogna. Un’opera delicata e originale che affronta i temi del patriarcato, della differenza di genere e dei rapporti parentali.

Cineteca Milano Arlecchino Dom 12 Maggio ore 15:00
Proiezione Speciale Family in collaborazione con YoungAbout Film Festival

Les meutes (Noir Casablanca)

Hassan è un piccolo trafficante della periferia di Casablanca, al servizio del capo del clan locale. Quando l’amatissimo cane di quest’ultimo viene ucciso in un combattimento tra cani, Hassan è incaricato di rapire un uomo coinvolto nella morte dell’animale. Per portare a termine il compito, coinvolge il figlio Issam. All’inizio sembra andare tutto per il verso giusto, ma ben presto padre e figlio si ritrovano intrappolati in una lunga notte da incubo.

Cineteca Milano Arlecchino Dom 12 Maggio ore 21:15
Closing Film in collaborazione con Exit Media

Scopri qui tutti gli altri eventi di maggio a Milano. Seguimi su facebook, Spotify, YouTube e Instagram, oppure sul canale Telegram; trovi tutti i link in un unico posto: qui. Ogni like, condivisione o supporto è ben accetto e mi aiuta a dedicarmi sempre di più alla mia passione: raccontare il Medio Oriente ed il “mondo islamico”

Lascia un commento