“Kübra”, una serie turca fra fede e tecnologia

This article is also available in: English

“Kübra” è la nuova e straordinaria serie Netflix firmata Afşin Kum in grado di far nascere nello spettatore dubbi incredibili su quanto sia labile il confine fra fede e tecnologia

Kübra

Un uomo di provincia che tenta di rimettere insieme i pezzi della sua vita inizia a ricevere alcuni messaggi da un anonimo che sembrano predire il futuro, e comincia ad avere seguaci e nemici potenti.

Fra fede e tecnologia

La serie narra la storia di Gökhan, un uomo della provincia di Istanbul che, a seguito di alcuni misteriosi messaggi inviatigli da un misterioso utente di nome Kübra, cambierà per sempre la sua vita e quella del paese. Quest’ultimo, infatti, pare conoscere cose e segreti che nessun altro è in grado di comprendere e porterà Gökhan a divenire un vero e proprio capo spirituale di una nuova sotto forma di “setta”, cosa che, se da un lato lo porterà a far del bene all’umanità, dall’altro attirerà nemici sempre più forti che metteranno a dura prova la sua esistenza e quella di chi gli è vicino.

Kübra

Un colpo di scena dopo l’altro, verremo portati in un universo in cui fede e tecnologia sono sempre più parenti, in un gioco d’equilibrio che metterà a dura prova le credenze dei personaggi e degli spettatori.

Afşin Kum lo ha fatto ancora!

Dopo il geniale Sıcak Kafa, Afşin Kum ritorna su Netflix con un nuovo prodotto in grado di portare davvero il telespettatore ad interrogarsi sull’attualità per porsi domande mai pensate prima. Se nella prima serie il cuore di tutto era la disinformazione e come quest’ultima può essere utilizzata per instupidire la società, qui il guru della distopia turca stuzzica lo spettatore su elementi ancora più profondi e nascosti dell’anima e della psiche umana, ottenendo qualcosa che, almeno per quanto riguarda il “mondo islamico”, non si era mai vista prima.

Kübra
Afşin Kum con i suoi due capolavori, entrambi disponibili su Netflix

Purtroppo non posso fare spoiler per evitare di rovinarvi la serie, ma la puntata finale è davvero qualcosa di straordinario in grado di ribaltare le vostre convinzioni; le scelte che seguiranno la Rivelazione della serie, poi, sono scritte in modo perfetto e non scontato, mettendo un hype incredibile verso quella che sarà la seconda stagione (già annunciata e confermata). Kübra è veramente un prodotto straordinario e francamente è triste che sia salito agli onori della cronaca solo per il nome del protagonista, la cui pronuncia ricorda una bestemmia in italiano, Kübra è decisamente molto di più di tutto questo.

Seguimi su facebook, Spotify, YouTube e Instagram, oppure sul canale Telegram; trovi tutti i link in un unico posto: qui. Ogni like, condivisione o supporto è ben accetto e mi aiuta a dedicarmi sempre di più alla mia passione: raccontare il Medio Oriente ed il “mondo islamico”

Lascia un commento