“War: Wrath and Revenge”, un thriller politico nigeriano su Netflix

This article is also available in: English

“War: Wrath and Revenge” è una serie che vi porterà negli abissi più profondi della politica nigeriana, stupendo lo spettatore con un colpo di scena dopo l’altro

War: Wrath and Revenge

Nuhu Bula vuole diventare il prossimo governatore di Kowa, ma poi la moglie scopre che vuole sposare un’altra donna e fa di tutto per fermarlo.

Intrighi politici nel Nord della Nigeria

Come al solito, per evitare spoiler, la descrizione di Netflix si limita ad una stringatissima anteprima di ciò che si vede nei primi 10 minuti della serie (che al momento conta appena 6 episodi), non lasciando minimamente immaginare l’immensità di temi e colpi di scena presenti nella serie. Una piccola premessa: “War: Wrath and Revenge” è il prosieguo di un’altra serie chiamata “Sons of Caliphate”, purtroppo non attualmente disponibile su Netflix Italia; se potete, cominciate da quella perché vi godrete al meglio diversi colpi di scena, anche se la serie è godibilissima anche senza.

War: Wrath and Revenge

Tutta la serie si concentra a Kowa, uno stato nel Nord della Nigeria nel quale, nel bel mezzo delle elezioni politiche, viene scoperto un giacimento di diamanti; tutto questo, unito alla morte sospetta di un emiro locale, renderà la lotta per il potere più spietata che mai, stuzzicando il telespettatore un colpo di scena dopo l’altro.

Un paese fin troppo intrigante ed importante

Per evitare spoiler non posso spingermi più avanti nella storia, ma posso dirvi che questa serie era proprio ciò che ci voleva per trasmettermi la voglia e la curiosità di scoprire meglio la Nigeria, un paese sempre più importante a livello culturale e politico, in grado di stupire sotto innumerevoli aspetti.

War: Wrath and Revenge
Binti Bula e Nuhu Bula

Il Nord del paese, nello specifico, protagonista della serie, appare un territorio in cui ancora oggi consistono tradizioni e modernità, tanto che, come si vede in War, al potere del governatore viene affiancato quello dell’emiro e della famiglia reale. Naturalmente i problemi sono moltissimi e la maggior parte è ben visibile in questo prodotto Netflix, ma il potenziale a livello di storie, tematiche ed il modo di raccontarle è davvero intrigante e ciò, unito al fatto che la lingua comune è l’inglese, non può che facilitare ulteriormente quella che è già la prima industria cinematografica del continente.

Nota a margine che ci tengo a sottolineare per ampliare la vostra curiosità: la serie “War: Wrath and Power” si svolge nel Nord del paese e per tale motivo mi sono concentrato su quella zona, ma la Nigeria ha al proprio interno anime molto diverse fra di loro per lingua, storia, etnia e religione e proprio per questo vi invito ad esplorarla più che mai per scoprire le mille magie e contraddizioni che ha da offrire.

Seguimi su facebook, Spotify, YouTube e Instagram, oppure sul canale Telegram; trovi tutti i link in un unico posto: qui. Ogni like, condivisione o supporto è ben accetto e mi aiuta a dedicarmi sempre di più alla mia passione: raccontare il Medio Oriente ed il “mondo islamico”

Lascia un commento