“Crashing Eid”, una serie saudita

This article is also available in: English

“Crashing Eid” è una deliziosa miniserie in grado di portar sorrisi e far riflettere sulla società saudita

Crashing Eid

Quando il fidanzato britannico di origini pakistane rovina la festa dell’Eid della sua famiglia saudita, Razan cerca di convincerli che sia il compagno ideale.

Ridere e pensare

“Crashing Eid” è una serie saudita di appena 4 episodi (ed una sola stagione) che vi tanto ridere quanto scoprire alcuni aspetti della vita in Arabia Saudita spesso nascosti o dati per scontato. Fra una risata e l’altra, infatti, riuscirà a mostrarvi tematiche importanti come: un razzismo dai forti connotati classisti, il divorzio e le sue conseguenze a livello familiare e, ovviamente, la diversa visione della donna anche all’interno della stessa società saudita.

Crashing Eid

Oltre a questo, “Crashing Eid” vi porterà anche nelle case saudite, mostrando allo spettatore come si vive in una metropoli come Jeddah, che ad oggi conta circa 5 milioni di abitanti. Una serie deliziosa e particolarmente breve, in grado di portarvi il sorriso e far riflettere; dopo prodotti come “Barakah meets Barakah” e “La bicicletta verde“, l’Arabia Saudita sforna un altro piccolo che ci dimostra come la cinematografia e la società civile in generale stiano facendo degli importanti e significativi passi in avanti.

Seguimi su facebook, Spotify, YouTube e Instagram, oppure sul canale Telegram; trovi tutti i link in un unico posto: qui. Ogni like, condivisione o supporto è ben accetto e mi aiuta a dedicarmi sempre di più alla mia passione: raccontare il Medio Oriente ed il “mondo islamico”

Lascia un commento