La lunga e complessa storia del conflitto Curdo-turco

In questi giorni ci siamo resi conto di quanto quotidiani e riviste tendano a semplificare il conflitto fra Curdi e turchi, riducendo il tutto ad un mero scontro fra bene e male. La realtà è decisamente più complessa di così e proveremo a darvi la parte mancante dalla narrazione giornalistica odierna.

Davvero troppo complesso

Solo per questa volta, ci prendiamo una piccola licenza: la puntata sarà fruibile solo in formato podcast su Youtube e Spotify. Questo non per pigrizia, ma per un’oggettiva complessità della situazione. Per portarvi qualcosa di anche solo soddisfacente in termini di imparzialità e completezza, sarebbe stata necessaria un’intera settimana, anziché un singolo articolo.

Ci teniamo a dire fin da subito che, ancor più di stati ed ideologie, noi abbiamo a cuore i civili, uomini e donne che sognano solo una vita migliore, lontana dall’odio che sembra non voler dar tregua a quest’area. In questi giorni abbiamo scoperto nuovi dettagli di un popolo incredibile ed affascinante come quello curdo, portatore di una cultura millenaria che andrebbe condivisa con il mondo intero. Ieri è stato firmato un cessate il fuoco di 5 giorni che speriamo sia rispettato e diventi definitivo; a questo speriamo seguano provvedimenti veri e concreti per queste aree. Per portare finalmente la pace servono benessere ed inclusione, solo così il Kurdistan tornerà ad esser rinomato per le sue bellezze e non per i suoi combattenti. Detto questo: ognuno è libero nel mondo che vorremmo.

Questo articolo ha un commento

  1. Non sono “soltanto “stampa televisioni media in generale, è la Société contemporanea che è eccessivamente semplificativa e. …IGNORANTE

Lascia un commento

×
×

Carrello