Omar and The Eastern Power

Siamo orgogliosi di essere fra i primi al mondo a portarvi un’intervista con gli Omar & the Eastern Power, una band coreana dalla voce e dal cuore africano. Se siete amanti delle contaminazioni non potete perderveli. Upside the italian translate, you will find the original text of the interview in english.

K: Da dove nasce l’idea dietro ad Omar and The Eastern Power?

O: L’idea nasce dopo che Omar, la voce del gruppo, venne sull’isola di Jeju nel 2015. Stava cercando di suonare della musica diversa e nel frattempo scriveva canzoni, più avanti, sempre nello stesso anno, incontrò Wael, che al tempo viveva a Seoul; Omar condivise con lui alcune canzoni, chiedendogli la propria opinione a riguardo. Il feeling artistico scattò subito e decisero di fare delle performance live, dopo un paio di spettacoli incontrarono Tehiun e Jinhoo, con quali i quali scattò subito una fortissima sintonia. I due diedero alla band un modo completamente diverso di arrangiare i pezzi e insieme abbiamo fatto nuove melodie, non racchiuse in unico genere.

Omar and The Eastern Power
La band al completo

K: Come reagisce il pubblico coreano alla vostra musica? È stato sempre semplice comunicare con una musica ed una cultura tanto diversa?

O: Ad alcuni dei nostri pezzi più groovy la gente di solito si alza e si mette a ballare, non importa se vecchi o giovani; con altri pezzi più intimi il pubblico, alle volte, arriva ad emozionarsi tanto da piangere. Dipende molto da che storia stiamo raccontando e come, anche se non sempre riescono a comprendere il testo, entrano in sintonia con il ritmo.

K: C’è qualche artista che ha influenzato di più la vostra musica? Noi abbiamo trovato alcune tracce di Gnawa

O: Ci sono moltissimi artisti e generi che ci ispirano e fra questi certamente dei generi originari del Nord Africa come la Gnawa sono una fonte preziosissima. Altri generi che amiamo particolarmente sono poi: afrobeat, desert blues, musica araba, reggae, dub, jazz, musica dell’Africa occidentale, quella latina e quella brasiliana. Abbiamo moltissime fonti d’ispirazione. Se dovessi dire un nome in comune per tutta la band, probabilmente diremmo Fela Kuti

Omar and The Eastern Power

K: Qual’è la vita di una band come la vostra in Corea? In Italia conosciamo molto di Cina e Giappone ma pochissimo di questo paese

O: Che la Corea in Occidente non sia popolare come Cina e Giappone è verissimo, tuttavia questo paese ha una storia molto antica ed una cultura assai profonda, con davvero poco da invidiare ai due colossi asiatici. La scena musicale in Corea è ottima, con alcune band che hanno una lunghissima storia qui, negli ultimi 10/20 anni credo che il paese sia diventato sempre più attraente per gli stranieri che vengono ad esplorarne la cultura. Noi stiamo provando a far parte sempre di più della scena musicale coreana e da qui facciamo la nostra musica, con trasferte in Corea e non solo.

Omar and The Eastern Power

In passato abbiamo parlato sul nostro sito della storia della cultura arabo-islamica in Corea, ci sono ancora dei segni di questo?

O: Quello che si sa è che arabi e coreani hanno relazioni che risalgono al 9° secolo, quando dei musulmani arabo alawiti si rifugiarono nel regno di Silla, ponendo le loro radici in Corea. Tuttavia durante l’era Joseon la cultura islamica non ebbe molto impatto. Nella Corea moderna a partire dagli anni “60 e “70 le relazioni sono state gradualmente costruite, molti coreani lavorano in paesi arabi e nel tempo si è sviluppata una buona conoscenza della cultura araba.

Islam Corea
Una moschea in Corea

Negli ultimi 20 anni molti arabi sono venuti a stabilirsi e a lavorare in Corea, ci sono parecchie moschee in diverse città e moltissimi ristoranti arabi. Nell’isola di Jeju, dove la band si è recentemente stabilita, ha appena aperto un ristorante gestito da un rifugiato yemenita. Noi crediamo che l’arte, la cultura e la musica siano le vie per rompere il ghiaccio e mostrare i tratti in comune fra razze, colori e lingue degli uomini.

K: Qual’è il prossimo passo che state progettando?

O: Il nostro prossimo obiettivo sarà registrare il secondo album e magari organizzare un tour in Corea e all’estero.

Ringraziamo infinitamente il gruppo per la disponibilità, ci tenevamo particolarmente a portarli per primi perché crediamo che sia qualcosa di unico e che potrà dirci molto in questi anni. In più sono stati la nostra ispirazione per uno degli articoli di cui siamo tutt’oggi molto orgogliosi, un grande e doppio onore. Vi lasciamo il link alla loro pagina facebook..

Seguiteci sulla nostra pagina facebookYouTube e Instagram, ogni like, condivisione o supporto è ben accetto e ci aiuta a dedicarci sempre di più alla nostra passione: raccontare il Medio Oriente. Upside you will find the original interview in English

K: Where it was borne the idea behind “Omar & The Eastern Power?

O: The idea of the band was born after Omar moved to Jeju Island in 2015 he was seeking to play different Music and he wrote some songs, later that year he met Wael who was living in Seoul at that time and he shared the songs with him asking about his opinion, wael felt in love with the songs and they decided to give a try and play it live, they performed both of them couple of times untill they met Tehiun and Jinhoo who had great chemistry the 4 together, Jinhoo and Tehiun gave a totally different feeling in Arranging the music and also together we made new tunes and not stuck in one genre.

Omar and the Eastern Power

K: How the korean pubblic react to your music? It was always simple to communicate a such different culture and kind of music?

O: Some of our groovy songs people usually stand up and dance and no matter how old or young they are, and other songs they can listen and go into their own emotions and even cry, depends on what story we are telling and how they interpret it eventhough sometimes they don’t understand the lyrics but they get the feeling.

K: There is some artist that is particularly for your music? We find in some of your songs traces of Gnawa

O: There are many artists and music genres who inspired us offcourse north african root music like Genawa are inspiration and afrobeat, desert blues, Arabic Music, Reggae and Dub , Jazz and west African Music, Latin and Brazilian we got many inspirations, for artists I believe there are some common names that might have inspired all of the band members among which is Fela Kuti.

Omar and the Eastern Power

K: What is the life of a band like you in Korea? In Italy we listen always a lot about Japan and China but this country it’s still a little unknown

O: It’s true that Korea is not as popular as China and Japan in the West. However Korea has a very long history and deep culture not less than Japan or Korea, and the Music scene in Korea as well and live music bands they have a long history here, and in the last ten or twenty years I think Korea has been getting more popular and attracting more foreigners to come and explore the culture, for us we try to be part of the music scene in Korea and from here we make music and travel and play abroad too.

Omar and the Eastern Power

K: In the past we had talked about the history of arab culture in Korea, there is still some signs about it?

As known that the Arabs and Koreans had relations that goes back to the 9th century when Arab Alawi Muslims seeked refugee in Silla kingdom and they settled in Korea. However during the Chosun era the Islamic culture in korea didn’t have much presence however in Modern Korea since the 60th and 70th the relationship has been gradually built many Koreans worked in the Arab countries at that time and had good knowledge about the Arab culture and in the last twenty years more Arabs are coming to settle and work in Korea.

Islam Corea
Gelataio turco in Corea

There are several Mosques in different cities in Korea and many Arab restuarants even in Jeju Island where the band is based recently an Arab restaurant being run by Yemeni refugees has opened. We believe that art and culture and music indeed are the way to break the ice between people and shows that there are much more in common behind race and colour or language between humans.

 K: What are the next step that you are planning to do?

O: Our next step this year is to produce our second Album and maybe give a tour in Korea and abroad too.

Thank you so much to Omar and The Eastern Power for this great opportunity, we love band as you that combine such really different music in such great beauty.

Omar and the Eastern Power

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close